Ti sarà inviata una password tramite email.

Bern del Birrificio Mastino

Eccellente interprete del repertorio stilistico facente capo alla grande famiglia delle basse fermentazioni, il marchio veneto Mastino inserisce nella propria gamma questa Doppelbock subito capace di far parlare di sé (e in termini positivi) al momento della discesa nell’arena. Di aspetto invitante, mostra nel bicchiere il suo colore dorato ben carico, trama visiva limpida, schiuma bianca consistente e copiosa. Al naso esplode il suo bouquet confortante composto da profumi che richiamano le tonalità maltate (crosta di pane a breve cottura e miele chiaro), un erbaceo sottile e delicato conferito da luppoli nobili tedeschi (prato falciato), diffuse ma altrettanto sottili percezioni floreali (peonia, camomilla). È il trampolino verso una parabola gustativo-palatale specularmente rotonda (la base è formata da malto Pils con un poco di Vienna a dare un corpo, poi enfatizzato ulteriormente dal processo di decozione), dall’avvio abboccato, dalla perdurante avvolgenza fino al centro corsa, ma dalla rapida sterzata verso una chiusura secca e di nuovo erbacea. Il cavo orale si trova così sorpreso a chiedere altri sorsi, nonostante l’insidiosità dei 7,5° gradi alcolici. Maliarda. Curiosità: durante l’alto medioevo la città di Verona era governata da Dietrich Von Bern, nonché Teodorico da Verona Re dei Goti. Bern era dunque l’antico nome teutonico per chiamare la città scaligera.

Bern del Birrificio Mastino

Nazione: Italia
Fermentazione: bassa
Stile: Doppelbock
Colore: dorato
Gradi Alcolici: 7,5% vol.
Bicchiere: biconico
Servizio: 9-11 °C