Ausfahrt del birrificio Lambrate

In questa fase di nuovo interesse per le lager tedesche aumentano le interpretazioni di birre facili da bere, la cui produzione è spesso sensibile al minimo cambiamento di varietà e quantità degli ingredienti di base. Avendo esplorato ormai moltissimi stili nella sua storia di quasi 25 anni, il Birrificio Lambrate di tanto in tanto sperimenta anche qualche versione più insolita di lager: stavolta è toccato ad una helles, uno dei pochi stili birrari quasi ignorati dal mondo craft per le sue caratteristiche molto rigide e quasi prevedibili a una bocca smaliziata.

Come da aspettative, il colore è di un giallo oro brillante, con una leggera velatura che quanto meno aiuta a distanziarla da certi corrispettivi industriali tipici bavaresi, con cui però condivide un sontuoso cappello di schiuma bianco candido. I primi aromi timidamente vengono al naso richiamando miele e cereale crudo, con un sottilissimo accenno citrico, probabilmente per la luppolatura con l’innovativo Diamant. La prima sorsata ne richiama subito altre ed emerge in bocca un profondo tocco maltato che si sviscera in vari strati di panificato, dalla crosta alla mollica pura. Si viaggia sereni (del resto la traduzione del nome tedesco significa uscita stradale): la bevibilità, alta l’agilità nel condurre a fine sorso, dove emerge finalmente un leggero amaro, che si fa strada nel tempo restando poco intenso e di natura erbacea.

La pulizia è molto elevata, la semplicità di bevuta disarmante. Una birra che si piazza di diritto tra alcune graffianti keller e l’eleganza delle migliori helles bavaresi.

Ausfahrt del birrificio Lambrate

Nazione: Italia
Fermentazione: Bassa
Stile: Helles
Colore: Dorato
Gradi alcolici: 4,8 %
Bicchiere: Boccale
Servizio: 4-6 °C