Warning: getimagesize(https://www.fermentobirra.com/files/2015/07/W.Ipa-Badalà.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /var/www/vhosts/fermentobirra.com/httpdocs/wp-content/plugins/blog2social/includes/Meta.php on line 215

W.Ipa del birrificio Badalà

W.Ipa BadalàLeggera, di personalità, costruita su una piattaforma progettuale consapevole. Soprattutto – alla fine è ciò che conta – gradevole al consumo. La W.Ipa, sigla che sta a indicare la tipologia d’appartenenza, quella delle White India Pale Ale, è una delle etichette del giovane marchio toscano Badalà, attivo dal 2014 a Montemurlo, in provincia di Prato. Il prodotto di cui parliamo nasce da una ricetta che assembla malti Pils, Weizen e Pale (in ordine decrescente di quota percentuale) più un’integrazione di fiocchi di frumento; e che prevede – in fase di luppolatura – un protocollo articolato, per semplicità sintetizzato come segue. In caldaia Centennial, Sorachi e Cascade, i quali, nell’arco della bollitura, si alternano a coppie (A+B, A+C, B+C), ciascuna delle quali protagonista di un singolo segmento del processo (dall’inizio al giro di boa; da qui a pochi minuti dalla conclusione; e poi il rush finale). Quindi le aggiunte a fiamma spenta: Cascade e, nel dryhopping, di nuovo l’americano in tandem con il Sorachi. Ne deriva un’architettura organolettica sfaccettata: la quale – accanto a un look esuberante (un carnato paglierino e lattiginoso, una schiuma copiosa e discretamente gagliarda nella durata) –  mette in campo un ventaglio olfattivo di tutto interesse: con note di frutta matura (banana, pesca, melone), spezie (chiodo di garofano e un netto pepato), fiori bianchi (cotone, magnolia, sambuco), agrumi (limone, lime) e resine. La bocca – zampettante grazie alla contenuta gradazione alcolica (4.5%) – si avvale di una trama ben coesa, corsaiola nella beva, ma senza passaggi a vuoto, né scossoni nell’avvicendamento cruciale tra l’imbocco di lieve morbidezza e il secondo tempo dominato invece dalle marcature amaricanti: che alzano il volume nell’ultima parte del sorseggio, acquisendo belle sensazioni di asciuttezza. Il retronasale è poi appannaggio delle riemergenti correnti resinose, che assumono curvature balsamiche: esplicite, varietali, a lungo risonanti.

W.Ipa del birrificio Badalà

W.Ipa Badalà bottiglia

Fermentazione: Alta
Stile: White Ipa
Colore: Chiaro
Gradi Alcolici: 4.5% vol.
Bicchiere: Pinta
Servizio: 6-8 °C