Magical Mystery Gold del birrificio Free Lions

magical_mystery_etichettaUna realtà birraria in forte fermento, quella in atto sulla scena laziale, uno spazio nel quale si muovono iniziative assai interessanti. Fra esse, quella avviata nel 2011 a Tuscania, da parte di Andrea Fralleoni, che del marchio Free Lions è padre in tutti i sensi, avendolo tra l’altro scelto in quanto traslazione del proprio cognome in un inglese very maccheronico: un’eredità (spiega lui stesso) dei tempi giovanili, dell’attitudine tipicamente adolescenziale ad affibbiare agli amici soprannomi coniati anche deformandone le generalità effettive. Nei tre anni dal debutto, la crescita è stata sensibile; e l’arrivo in squadra, dal 2014, di Massimo Serra (lui stesso fondatore ed ex brewer di un’altra micro storica della Tuscia, Turan) ha portato ulteriore linfa al percorso in atto.

All’interno di un catalogo nel quale il palpito del luppolo ha, come dire, una certa importanza, proponiamo qui l’assaggio di un’etichetta forse meno nota rispetto ad altre (Maddekè, Lo straniero, Big Zombie…), ma di sicuro fascino, grazie a una grafica fluorescente e psichedelica, che cerca precisi tasti di memoria affettiva e sa toccarli con consapevolezza. Al di là di ciò, peraltro, sono i contenuti che poi contano: e questa Golden Ale (o Summer, stando alla classificazione del produttore) Ale ne ha di buoni. Chiara e lucente, dai riflessi ambrati e dalla schiuma apprezzabile, tesse trame aromatiche che si ampliano gradatamente: battute iniziali, quasi in sordina, ma già con connotazioni nitide di frutta bianca (pesca), agrumi (pompelmo) e resine balsamiche; poi le coloriture si fanno più vivide, ed escono anche curiose vegetalità e speziature dolci-agrumate (nipitella, cedrina, santoreggia). Bello l’equilibrio al palato: corpo nervoso senza essere liquido; un taglio amaro conforme allo stile, ma senza aggressività; una persistenza retrolfattiva di media gittata e di affidabile gradevolezza. E alla fine, il conto alcolico si ferma a 5 gradi.

download
Magical Mystery Gold del birrificio Free Lions

Fermentazione: alta
Stile: Golden Ale
Colore: dorato
Gradi alcolici: 5%
Bicchiere: pinta
Temperatura di servizio: 6-8°