Ti sarà inviata una password tramite email.

La campagna in Normandia? Vinta a suon di… birra!

Ma la birra fa bene o fa male? La domanda – posta da parte nostra – è ovviamente retorica e la risposta potete immaginarla. Ma in questo caso il senso del far bene o far male è legato a un gioco di parole, in particolare in relazione a un curioso episodio storico, del quale appunto la birra è protagonista. La vicenda s’inquadra nell’ambito, drammatico, della seconda guerra mondiale e, specificamente, in quello della campagna di Normandia, ovvero nel contesto delle operazioni belliche svoltesi successivamente al giorno dello sbarco (6 giugno) e fino al 26 agosto.

aereo birra

Ecco, in tale cornice, ebbe un ruolo essenziale la capacità degli attaccanti di assicurare alle proprie truppe tutto l’equipaggiamento e il vettovagliamento occorrenti per affrontare la dura e quotidiana sfida. E quindi armi, munizioni, medicinali e generi di prima necessità, anzitutto; ma poi anche beni non essenziali dal punto di vista materiale, eppure importantissimi per tenere vivo lo spirito dei reparti.

spitfire-beer

E qui, lo avrete capito, entra in scena lei, la birra. Già: cosa di meglio, nei non molti momenti di calo della tensione militare, se non una pinta? Certo, i francesi, ai loro liberatori, ne davano di quella che avevano anche per sé; ma le truppe della coalizione alleata avevano una gran sete e dunque si pose il problema di farne arrivare da oltre Manica. Nel dare soluzione a tale bisogno, decisiva fu l’iniziativa dell’aviazione britannica: alcuni piloti impegnati nella guida del famoso caccia Spitfire constatarono infatti come i loro velivoli fossero (neanche a farlo apposta) adatto o almeno adattabili al trasporto della bramata bevanda. Così, modificando i serbatoi posti al di sotto delle ali per il carico liquido diretto; e utilizzando i supporti di trasporto delle bombe per agganciarvi, invece, botticelle di proporzioni adeguate. Volete saperne una? Il trasferimento ad alta quota e dunque a bassa temperatura permetteva una perfetta conservazione del prodotto, assicurandone una fruizione più che soddisfacente. Dato il buon esito dell’esperimento, l’ingegnoso sistema continuò a dare il suo apporto alla causa antinazista fino alla fine delle ostilità.