Ti sarà inviata una password tramite email.

La birra afrodisiaca

Ci sono cibi che vuoi per il sapore o per alcune proprietà “eccitanti” o ancora per motivi culturali, stimolano l’appetito non soltanto gastronomico. Non stiamo parlando di ostriche o di peperoncino ne tanto meno della cioccolata, ma proprio della nostra amata birra.

Indubbiamente la birra è una bevanda fortemente socializzante, in più l’ebrezza che regala può quantomeno favorire, diciamo così, i rapporti tra uomo e donna. Fra le varie pubblicità che ricordano il connubio tra eros e birra ricordiamo il diffuso slogan statunitense impresso ormai in tutto il mondo su stampe, magliette e boccali vari (vedi locandina a lato).

Naturalmente c’è chi è andato ben oltre trasformando la birra stessa in un elisir d’amore.

Non è da meno il Birrificio Bauscia, che già dal nome lascia trapelare certe attitudini… Recentemente questo birrificio milanese ha fatto parlare di sé dopo aver messo in commercio una birra chiamata La30. Apparentemente niente di strano nel nome, simile a quello utilizzato dal birrificio l’Olmaia che produce La5 e La9, se non per il piccolo particolare che il numero  in questione si riferisce al noto attore e regista porno Franco Trentalance. A differenza della birra tedesca, perlomeno tra gli ingredienti figura un ingrediente afrodisiaco come la Damiana (Turnera aphrodisiaca), pianta utilizzata dalla farmacopea per curare, impotenza, frigidità e ansia da prestazione. Vi lasciamo con il singolare video di presentazione della La30 dove appare anche Trentalance, ovviamente non impegnato in scene hard, e Paoli Polli, proprietario del birrificio e presidente dell’associazione Degustatori Birra, qui con ironia un po’ “Genio della lampada” e un po’ Nosferatu