La birra a casa? Da oggi la consegna un drone

Stai per andare a cena e non hai birra in fresco? E’ tardi e il tuo beershop di fiducia ha già abbassato la saracinesca? Hai proprio sfortuna e il tuo brewpub di riferimento è chiuso per ferie? Niente paura: chiara, ambrata o scura, a portartela direttamente a casa sarà un drone.

Drone

E’ l’ultima trovata in fatto di commercio innovativo: di fatto un crossover tra vendita al dettaglio e aviazione a pilotaggio remoto. Ad annunciare la messa a punto del progetto è un’azienda israeliana, la Flytrex: il suo quadricottero radiocomandato è in grado di volare trasmettendo via internet in tempo reale a un server cloud i propri dati telemetrici di posizione, quota e velocità; ed è dotato di quattro ganci uniti da fasce elastiche per trasportare merci di varia natura: anche – appunto – bottiglie e lattine. Il velivolo si chiama Flytrex Sky ed è dotato di una SIM card: attraverso un’applicazione (Sky Pilot), l’utilizzatore può accedere al profilo online del proprio apparecchio e guidarlo in modalità sia manuale, sia assistita, sfruttando funzioni automatiche (il decollo, ad esempio). Ma la connessione è un problema? Macché: aggirando il limite della copertura wi-fi, il drone dichiara di disporre d’un raggio d’azione non limitato. Unica pecca (per adesso), la batteria che garantisce viaggi di soli 35 minuti. Questo comunque è lo stato dell’arte in fatto di servizio a distanza. Rimaniamo in attesa di vedere atterrare sul balcone la nostra bottiglia preferita…