Roma da bere: Treefolk’s, Off License, Gradi Plato, Sir Daniel, Pink Panter

Finora nelle precedenti puntate del nostro viaggio nella “Roma da bere” abbiamo affrontato singole zone della città. Ora andremo invece a scoprire altri indirizzi interessanti, ma spaziando tra diversi quartieri:

Partiamo dal rione Celio, dove, in via Capo d’Africa, troviamo un nome storico tra i pub capitolini: il Treefolk’s. L’arredamento, d’ispirazione irlandese, denota una decisa attenzione ai particolari, che si riscontra anche nella scelta delle spine: il locale offre un ampio spaccato degli stili più diffusi nell’Europa birraria, comprendendo birre belghe, tedesche, italiane e irlandesi. Il Treefolk’s si snoda su due piani, il primo dei quali è dominato dal grande bancone. La cucina in generale si rifà alla cultura bavarese.

Nella limitrofa zona di San Giovanni sorge invece il primo Off License della città. Questo beershop, aperto solo qualche anno fa in Via Veio 4, è in breve diventato uno dei punti di riferimento principali per la birra da asporto a Roma, ottenendo un successo tale da spingere i ragazzi dello staff ad aprire una succursale nel quartiere Prati (vedi “Roma da bere” di gennaio 2009). L’Off License impressiona per l’ampia scelta di birre e per i prezzi concorrenziali. Inoltre dedica ampio spazio anche a distillati e al vino, ma è un piacere sottolineare che è grazie alla birra che ha ottenuto gran parte della sua notorietà.

Nel quartiere Trieste sorgono altri due indirizzi meritevoli di citazione. In corso Trieste 113 troviamo il Gradi Plato, beershop della cui recente filiale di Prati abbiamo già parlato nel mese di gennaio. Questa sede originale è molto più piccola, ma anche qui troviamo un’ottima selezione di birre italiane e straniere.

A distanza di pochi metri (via Adige, 88) c’è invece una birreria, il Sir Daniel,frequentato da una clientela molto giovane. Accanto ad alcune birre industriali è sempre lasciato uno spazio per qualche prodotto artigianale, col valore aggiunto che talvolta si tratta di vere e proprie chicche birrarie. Per il resto l’offerta di bibite e cibo è quella tipica da pub.


Concludiamo questo nostro percorso in senso antiorario intorno al centro di Roma con il Pink Panter, birreria “all’italiana” situata non lontano dallo stadio Olimpico. Tra le spine di questo pub si possono trovare marchi artigianali abbastanza diffusi nella Capitale, oltre talvolta a qualche Real Ale spillata con la classica pompa inglese. Nel menu c’è una discreta offerta di piatti, che spaziano da classici primi, a secondi, fino a tradizionali snack.

Gli indirizzi:


Treefolk’s – Via Capo d’Africa 29 – 06.97615727
Off License – Via Veio 4 – 06.77250130
Gradi Plato – Corso Trieste 113 – 06.8551265

Sir Daniel – Via Adige 88 – 349.6694810
Pink Panter – Via L. Poletti 10 – 06.3236473

 di Andrea Turco