Ti sarà inviata una password tramite email.

Don de Dieu del birrificio Unibroue

don de dieuPresente già nei nostri archivi quella della Fin du Monde, aggiungiamo la scheda d’assaggio di un’altra delle etichette presenti nel portfolio della Unibroue, maison birraria canadese di Chambly (nel Quebec), appartenente, come compagine societaria, al gruppo giapponese Sapporo; e restiamo nella sezione della gamma aziendale che ospita le taglie alcoliche extra large. I riflettori puntano infatti su “Don de Dieu”, sostanzialmente una Belgian Strong Golden Ale, che il produttore propone però come “Triple Wheat”, essendo preparata con malto d’orzo e di grano, frumento non maltato, spezie, zucchero e luppolo, il tutto lavorato secondo un protocollo a tripla fermentazione, la cui ultima fase in bottiglia. Dedicata al nome della nave che Samuel de Champlain guidò nella propria missione d’esplorazione in nome del re di Francia (furono i suoi viaggi a portare, nel 1608, alla fondazione di Quebec City), questa “birrona” scende in campo con foga da vera maggiorata. Ampia e compatta la schiuma, nel calice atterra con la densità di un dorato carico, occhieggiante all’arancio.

“Vistoso” l’abito olfattivo: vi si trovano intense note di frutta (mela matura e cotta), agrumi canditi (mandarino), fiori bianchi e spezie (coriandolo). Altrettanto possente il palato, rivela però una certa, sorprendente, agilità, nel virare al dolce-acidulo: “corda” per la quale opta (data la rinuncia all’amaro) nella ricerca di una “vibrazione” da introdurre, nel fin di bocca, per equilibrare una beva altrimenti a rischio di collosità. Operazione tutto sommato riuscita: il corpo è consistente, ma – come i girovita in odor d’estate – si sforza di affilarsi.

dieu botthh
Don de Dieu del birrificio Unibroue

Fermentazione: Alta
Stile: Belgian Strong Golden Ale
Colore: Dorato
Gradi Alcolici: 9% vol.
Bicchiere: Balloon
Servizio: 10-12°C