Ti sarà inviata una password tramite email.

Cibus del birrificio Birrone

Tra i primi amori del proprietario-birraio Simone dal Cortivo e (di conseguenza) tra le prime tipologie a inserirsi come titolari fisse nella gamma veneta (siamo a isola Vicentina, Vicenza) del Birrone. Parliamo della Weizenbock che, nella versione della casa assume il nome d’arte di Cibus, a sottolineare la sua natura di pane liquido, riflessa peraltro in una ricetta nella quale il frumento maltato raggiunge quota 70%.

E in effetti, questa chiara (la tonalità è un dorato lieve) dalle schiume rampanti e dalla trama ottica ovviamente velata, ha spessori palatali da vendere: da masticare quasi; che sostengono, con la loro fisicità, una corsa gustativa dalla parabola canonica, con una partenza abboccata, un assottigliamento acidulo a centro bocca e un avvitamento finale, tra le due connotazioni (la morbida e l’affilata), che non si scioglierà più, proseguendo anzi in un post-deglutizione appagante (6.8 i gradi alcolici) e dissetante insieme. In mezzo – tra l’esplorazione visiva e l’assaggio – un’olfazione estremamente tipica, con il patto bipartitico fra il fronte fruttato (banana matura) e quello speziato (vaniglia, chiodo di garofano), poggiante su basi programmatiche di frolla e miele chiaro. Cibo, quindi… da sorseggiare!

Cibus del birrificio Birrone

 

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: Weizenbock
Colore: dorato
Gradi alcolici: 6.8% vol.
Bicchiere: Weizenbecker
Servizio: 10-12 °C