Birraio dell’Anno 2022: chi sono i candidati al titolo e i top50

Come ogni anno da 14 anni, i 100 giudici selezionati da Fermento Birra sono chiamati a fine novembre ad esprimere una rosa di produttori che secondo il loro giudizio (si considerano parametri quali la costanza qualitativa, bravura tecnica, eclettismo produttivo, etc..) sono meritevoli di partecipare alla fase finale dell’evento Birraio dell’Anno. Ecco tutti i finalisti dell’edizione 2022 dell’ambito premio. 

Candidati a Birraio dell’Anno 2022

Agostino Arioli del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO)
Samuele Cesaroni del birrificio Brasseria della Fonte di Pienza (SI)
Enrico Ciani del birrificio Birra dell’Eremo di Assisi (PG)
Luca Dalla Torre del birrificio Bondai di Sutrio (UD)
Pietro di Pilato del birrificio Brewfist di Codogno (LO)
Giovanni Faenza del birrificio Ritual Lab di Formello (RM)
Vincenzo Follino del birrificio Bonavena Brewing di Faicchio (BN)
Conor Gallagher Deeks del birrificio Hilltop di Bassano Romano (VT)
Lorenzo Guarino del Birrificio Rurale di Desio (MB)
Emanuele Longo del Birrificio Lariano di Sirone (LC)
Luca Maestrini e Luana Meola del birrificio Birra Perugia di Perugia
Gino Perissutti del birrificio Foglie d’Erba di Forni di Sopra (UD)
Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC77 di Serrapetrona (MC)
Marco Raffaeli del birrificio Mukkeller di Porto Sant’Elpidio (FM)
Luigi Recchiuti del birrificio Opperbacco di Notaresco (TE)
Marco Sabatti del birrificio Porta Bruciata di Rodengo Saiano (BS)
Mauro Salaorni del birrificio Birra Mastino di San Martino Buon Albergo (VR)
Luca Tassinati del Birrificio Liquida di Ostellato (FE)
Marco Valeriani del birrificio Alder di Seregno (MB)
Josif Vezzoli del birrificio Birra Elvo di Graglia (BI)

Tra le novità nella categoria maggiore da segnalare l’ingresso del friulano Bondai che si regala dopo il terzo posto dell’anno passato ottenuto nella categoria Emergente un posto in finale tra i “big”. Tra i ritorni quello di Lorenzo Guarino di Rurale, comunque già presente in top20 in passato, così come quello del duo Maestrini/Meola di Birra Perugia e di Mauro Salaorni del veronese Birra Mastino. Una rosa come di consueto a trazione lombarda (6 candidati), a cui si affiancano 1 piemontese, ben 2 friulani, 1 veneto, 1 emiliano, 1 toscano. Non mancano le rappresentanze di Abruzzo e Marche con rispettivamente 1 e 2 candidati, negli ultimi anni fucina di nuovi talenti, a cui si aggiungono 2 umbri e 2 laziali. A Bonavena (Campania) l’onere e l’onore di portabandiera del Sud birrario.

Ma veniamo ai candidati al titolo di Birraio Emergente, destinato a quei produttori che prima dell’anno giudicato hanno accumulato meno di due anni di esperienza come head brewer, e che da sempre desta molto interesse tra addetti ai lavori e pubblico. E in effetti a rivedere il palmares degli emergenti, e più in generale dei candidati al titolo, di birrai che di strada ne hanno fatta ritagliandosi un ruolo di primo piano nel mondo della birra artigianale, ce ne sono eccome. Quest’anno gli applausi per i giovani candidati devono essere ancora più calorosi, perché l’inizio dell’attività spesso coincide con la pandemia per proseguire in un contesto economico incerto e dettato dai rincari. Complimenti davvero!

Candidati a Birraio Emergente 2022

Christian Barchetta del birrificio Styles di Monte Urano (FM)
Mirko Giorgi del birrificio Shire di Pomezia (RM)
Enrico Girelli del birrificio Radiocraft Brewery di Albano Laziale (RM)
Francesca Pertici del birrificio Doctor B di Livorno
Claudio Turcato del birrificio Vertiga di Rossano Veneto (VI)

Il festival e la premiazione

Tutti i birrai saranno coinvolti con le loro birre nell’evento di Firenze che come da tradizione si celebrerà all’interno del teatro Tuscany Hall. L’appuntamento per tutti gli appassionati è dal 13 al 15 gennaio 2023 con una tre giorni ricca di emozioni liquide: il venerdì e il sabato protagoniste le birre dei 20 candidati al titolo maggiore e dei 5 candidati al titolo emergente, mentre la domenica, giorno in cui è prevista la premiazione (inizio ore 15 con diretta facebook), alle spine saranno presenti le birre dei primi 50 birrifici individuati sempre dalla classifica del Birraio dell’Anno oltre ad una selezione prodotta dai birrifici emergenti.

 

Top50

Concludiamo dunque con la Top50 del Birraio dell’Anno (in ordine alfabetico).

50&50, Alder, Altavia, Alveria, Antikorpo, Argo, Barley, Batzen, Bibibir, Birra dell’Eremo, Birra Mastino, Birra Perugia, Birranova, Birrificio dei Castelli, Birrificio del Forte, Birrificio Italiano, Bonavena, Bondai, Brasseria della Fonte, Brewfist, Busa dei Briganti,
Ca’ del Brado, Canediguerra, Carrobiolo, CRAK, Croce di Malto, Eastside, Elvo, Extraomnes, Foglie d’Erba, Hilltop, Hop Skin, Jungle Juice, Lambrate, Lariano, Liquida, MC77, Menaresta, Monpier, Mukkeller, Muttnik, Opperbacco, Podere La Berta, Porta Bruciata, Rebel’s, Ritual Lab, Rurale, Siemàn, War, Yblon.

Palmares del Birraio dell’Anno

2009: Nicola Perra del birrificio Barley di Maracalagonis (CA)
2010: Valter Loverier del birrificio LoverBeer di Marentino (TO)
2011: Gino Perissutti del birrificio Foglie d’Erba di Forni di Sotto (UD)
2012: Riccardo Franzosi del birrificio Montegioco di Montegioco (AL)
2013: Luigi D’Amelio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA)
2014: Simone Dal Cortivo del birrificio Birrone di Isola Vicentina (VI)
2015: Fabio Brocca del birrificio Lambrate di Milano
2016: Marco Valeriani del birrificio Hammer di Villa d’Adda (BG)
2017: Josif Vezzoli del birrificio Elvo di Graglia (BI)
2018: Marco Valeriani del birrificio Hammer di Villa d’Adda (BG)
2019: Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC77 di Serrapetrona (MC)
2020: Giovanni Faenza del birrificio Ritual Lab di Formello (RM)
2021: Luigi Recchiuti del birrificio Opperbacco di Notaresco (TE)

 

Palmares del Birraio Emergente

2015: Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC77 di Serrapetrona (MC)
2016: Conor Gallagher Deeks del birrificio Hilltop di Bassano Romano (VT)
2017: Giovanni Faenza del birrificio Ritual Lab di Formello (RM)
2018: Luca Tassinati del birrificio Altotevere di San Giustino (PG)
2019: Vincenzo Follino del birrificio Bonavena di Faicchio (BN)
2020: Non assegnato per covid
2021: Lorenzo Beghelli del birrificio Muttnik di Pavia

 

Per tutte le info sull’evento e su come partecipare si rimanda al sito birraiodellanno.it