Aperta a Coney Island la più piccola birreria del mondo

È stata inaugurata il 10 agosto la Coney Island Brewing Company, che detiene il singolare primato di essere il birrificio commerciale più piccolo al mondo, con una capacità produttiva di un gallone per cotta (circa 4,5 litri). La cerimonia di apertura, riservata solo ai VIP, si è svolta in pieno stile di Coney Island, quartiere newyorkese celebre per il luna park: “taglio del nastro rosso più piccolo del mondo”, freak show in stile circense, musica e luminarie offerte dalla comunità di Brooklyn e Coney Island.

 

La pico-birreria è stata voluta dalla Shmaltz Brewing Company che deve avere una vera passione per questo pittoresco quartiere della Grande Mela: Shmalz produce già da tempo una linea di birre ispirata dai freak show del celebre luna park, la Coney Island American Lagers, e dona parte del ricavato della stessa ad una associazione non profit che si impegna a sostenere e “difendere l’onore delle forme perdute di intrattenimento popolare americano nel quartiere di Coney Island”. In questo senso la micro birreria di Coney Island diventa un freak del movimento brassicolo americano, una vetrina delle stranezze e una ottima trovata pubblicitaria, nonché un ulteriore sforzo della Shmalz nel tentativo di “imbottigliare l’atmosfera unica di Coney Island e fermentare l’eccitazione per la rinascita del quartiere". 

 

Dal punto di vista produttivo la brewery produrrà tre birre la settimana, ovviamente in quantità limitatissima e assolutamente non ordinarie, collezionabili poi attraverso un packaging mirato. La Coney Island Brewing sarà insomma un parco giochi a tema brassicolo, dove lo staff e i birrai ospiti daranno sfogo alla propria creatività e i clienti potranno trovare qualcosa che li stupisca, magari una donna barbuta al banco oppure la birra più forte del mondo!

 

 

Gabriele Triossi