Birraio dell’Anno 2016: i candidati al premio

Per chi non lo conoscesse, Birraio dell’Anno è un premio che individua, grazie al voto di circa cento esperti distribuiti sul territorio nazionale, il miglior produttore, valutato non per una sua birra in particolare, ma per il lavoro di un intero anno. Ripetendo la formula vincente dello scorso anno, il premio darà vita ad un festival che celebrerà la birra artigianale italiana attraverso le creazioni dei 20 produttori candidati a Birraio dell’Anno e dei 5 birrai in lizza per il premio Birraio Emergente. I nomi dei protagonisti della tre giorni che si svolgerà dal 20 al 22 a Firenze presso l’ObiHall sono emersi dalla prima delle due votazioni a cui sono chiamati i giurati (vedi regolamento), che determineranno con le loro preferenze anche i vincitori che saranno svelati sul palco del festival durante la cerimonia di premiazione di domenica 22 gennaio alle 17.30, come sempre affidata a Lorenzo “Kuaska” Dabove. Ecco, dunque, i partecipanti e i candidati di questa ottava edizione:

birraiodellanno2015_dsc_9351-1

Candidati al premio Birraio dell’Anno 2016

Agostino Arioli del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO)
Fabio Brocca del Birrificio Lambrate di Milano
Bruno Carilli del Birrificio Toccalmatto di Fidenza (PR)
Luigi “Schigi” D’Amelio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA)
Andrea Dell’Olmo del birrificio Vento Forte di Bracciano (Roma)
Pietro Di Pilato del birrificio Brewfist di Codogno (LO)
Alessio “Allo” Gatti del birrificio Canediguerra di Alessandria
Pietro Fontana del birrificio Birra del Carrobiolo (MB)
Riccardo Franzosi del Birrificio Montegioco di Montegioco (AL)
Lorenzo Guarino del Birrificio Rurale di Desio (MB)
Emanuele Longo del Birrificio Lariano di Dolzago (LC)
Valter Loverier del birrificio Loverbeer di Marentino (TO)
Luana Meola e Luca Maestrini del birrificio Birra Perugia di Perugia
Nicola Perra del birrificio Barley di Maracalagonis (CA)
Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC 77 di Serrapetrona (MC)
Luigi Recchiuti del birrificio Opperbacco di Notaresco (TE)
Mauro Salaorni del birrificio Mastino di San Martino Buon Albergo (VR)
Alessio Selvaggio del birrificio Croce di Malto di Trecate (NO)
Marco Valeriani del birrificio Hammer di Villa D’Adda (BG)
Josif Vezzoli del birrificio Birra Elvo di Graglia (BI)

Candidati al premio Birraio Emergente 2016

Flaviano Brandi del birrificio Bibibir di Castellalto (TE)
Conor Gallagher Deeks
del birrificio Hilltop di Bassano Romano (VT)
Luciano Landolfi del birrificio Eastside di Latina
Marco Ruffa del birrificio CR/AK di Campodarsego (PD)
Michele Solimando del birrificio Ebers di Foggia

birraio-dellanno-panoramica-1

L’evento sarà impreziosito da degustazioni e incontri gratuiti realizzati nell’area Beer Show sul palco del teatro. Nell’area Beer Match al primo piano in uno spazio riservato si svolgeranno tre degustazioni guidate (prenotazione obbligatoria). Sabato 21 gennaio ore 15 il degustatore Simone Cantoni presenterà “Italian Lager“: 4 birre ispirate al mondo delle Lager tedesche prodotte da 4 birrai italiani che amano interpretare gli stili di bassa fermentazione (Canediguerra, Mastino, Birra Elvo e Carrobiolo). Sabato 21 gennaio alle ore 18 il degustatore Andrea Camaschella condurrà “Let me Hop!“: 4 birrai rinomati nel saper luppolare, racconteranno attraverso 4 birre il loro rapporto con il profumato fiore, l’approccio produttivo, l’approvvigionamento, le tecniche utilizzate in birrificio (Hammer, Toccalmatto, CR/AK, Vento Forte). Domenica 22 gennaio alle ore 15 il degustatore Lorenzo “Kuaska” Dabove presenterà “Ed eran Botte!“: 4 grandi birrai ci raccontano la loro esperienza con l’utilizzo della botte in birrificio attraverso l’assaggio di 4 grandi birre (Birrificio Italiano, Extraomnes, LoverBeer, Montegioco). Per ulteriori info e acquisto biglietti si rimanda al nostro e-commerce.

Protagonista anche lo street food di qualità grazie alla collaborazione con Cucine di Strada che porterà una selezione di truck e banchi ricchi di sfiziosità e gustosi street food come le arancine e le specialità siciliane di Arà; il panino con il lampredotto, la ribollita e il peposo di Luca Cai dell’Osteria Tripperia il Magazzino di Firenze, la pizza gourmet della rinomata pizzeria bolognese Ranzani13; il pulled pork realizzato con spalla di maiale cotta a bassa temperatura da Slow Cooked; l’hamburger di Chianina di Panino Tondo; e ancora lo street food di mare del Polpaio dell’Isola d’Elba.

Birrai, esperti, appassionati, curiosi, publican, operatori del settore, degustatori e giudici: tutti sono invitati a partecipare ad un evento nato per festeggiare la buona birra italiana!

slide-sito

Orari
venerdì 20 gennaio 2017 dalle 19.00 alle 01
sabato 21 gennaio 2017 dalle 12 alle 01
domenica 22 gennaio 2017 dalle 12 alle 24 (premiazione alle ore 17.30)

Dove
Il Teatro ObiHall si trova in Via Fabrizio De André a Firenze

Ingresso
Il biglietto giornaliero costa 10 euro comprensivo di bicchiere serigrafato, tracollina portabicchiere e 3 gettoni del valore di 3 euro. Il biglietto ridotto costa 5 euro comprensivo di bicchiere serigrafato e tracollina portabicchiere (lo sconto è applicato mostrando la tessera Slow Food alla biglietteria; gli associati MoBi possono richiedere la riduzione previo preaccredito). L’abbonamento per i tre giorni costa 15 euro comprensivo di bicchiere serigrafato e tracollina portabicchiere.
E’ possibile ricevere il calice mini Teku al posto del bicchiere standard al costo di un gettone.
Prevendita dei biglietti online su BoxOffice: https://goo.gl/AvTovh

Costo birra
Mezzo bicchiere (0,15cl) costa 2 gettoni (3 per alcune birre speciali).
Il bicchiere intero (0,30cl) costa 4 gettoni (6 per alcune birre speciali).

Info
Sito internet
Pagina facebook
Pagina evento
Galleria fotografica