Ti sarà inviata una password tramite email.

Ecco Fisc-Ale, la birra contro l’aumento accisa

Si chiama Fisc-Ale la birra testimonial della nuova iniziativa contro l’aumentata tassazione alla fonte sulla produzione brassicola nel nostro Paese.

Promotrice dell’operazione è Assobirra: che per mercoledì 18 marzo, a Roma (Taverna Capranica, piazza Capranica 104), ha convocato, con inizio alle 11.30, un incontro teso, appunto, a sollecitare un’ulteriore impulso alla mobilitazione di tutto il settore, per tenere alta l’intensità della lotta in corso.

Nella circostanza, oltre alla presentazione, appunto, della Fisc-Ale (un’edizione limitata alla quale si affida il compito di proporre in modo anche ironico il tema in questione), saranno anche illustrati i risultati dell’indagine commissionata a Doxa per capire quanto in realtà gli italiani sappiano in merito alle accise: quanto costano (oggi, per dirne una, un sorso su due se lo “beve” l’erario); chi le paga; se determineranno un cambiamento delle loro abitudini di consumo.

Al termine di questo momento di approfondimento, il programma prevede lo spostamento, insieme agli operatori della filiera che interverranno, di fronte a Montecitorio, per firmare la petizione #rivogliolamiabirra (alla quale hanno già aderito in oltre 115.000), con cui si chiede a Governo e Parlamento di invertire il senso di marcia seguito finora e ridurre le accise.