Ti sarà inviata una password tramite email.

Bassa fermentazione: caratteristiche e stili

Stiamo parlando delle birre più prodotte e bevute al mondo: le Lager. L’espressione trova origina dal verbo tedesco lagern, immagazzinare (e che ricorda proprio la peculiarità della maturazione più lunga di queste tipologie) e comprende tutte le birre prodotte con il metodo della bassa fermentazione.

Protagonista indiscusso è il Saccharomyces Carlsbergensis o Pastorianus, che ama temperature di lavoro più basse (tra i 5 e i 12 gradi) rispetto al Cerevisiae (con il quale si producono Ale) e che durante il processo tende a depositarsi sul fondo del tino. Nella categoria della bassa fermentazione ci rientrano di diritto molti stili tedeschi e cechi come Pils, Bock, Marzen, Vienna, Schwarz, etc..

Gli stili della bassa fermentazione