Birrificio del Doge

Tra gli interpreti più brillanti della new wave artigianale italiana a bassa fermentazione (ma la gamma non è tutta lì…), il Doge avvia la propria attività nel 2013, concretizzando l’iniziativa di un gruppo di tre amici, e homebrewer: i fratelli Alessandro e Federico Giuman, insieme a Federico Casarin, al quale oggi spetta il ruolo di orchestratore delle operazioni in sala cottura. Una sala cottura i cui 5 ettolitri di capacità (su singolo ciclo d’ammostamento) fruttano un volume brassato annuo mediamente attestato sui 1700. Terra ancora nell’Ottocento gravitante attorno a centri di potere politico e d’irradiazione culturale asburgica (siamo a Zero Branco, comune di 11.300 abitanti in un lembo della provincia di Treviso, caratterizzata dall’andamento pianeggiante e ricco di corsi d’acqua), quella in cui si colloca il birrificio non poteva non ispirare una gamma dall’imprinting mitteleuropeo: accanto a questa, troviamo tuttavia influenze tipologiche anche di altro genere, come quella facente capo al mainstream statunitense.

Informazioni e contatti

Via Noalese 64/D2, Zero Branco (TV)
0422-978954
info@birrificiodeldoge.it
www.birrificiodeldoge.it
www.facebook.com/birrificiodoge

Dati di produzione

Anno di fondazione: 2013
Produzione annua: —
Sala cotte: 5hl
Cantina: 120hl

Le birre del Birrificio del Doge degustate: