Ti sarà inviata una password tramite email.

Founders Brewing Company

Marchio non più artigianale, secondo gli standard statunitensi in ordine al limite massimo (fissato al 25%) delle compartecipazioni azionarie da parte di realtà industriali, quello della Founders Brewing Company è in ogni caso contrassegnato da un profilo qualitativo di tutto interesse oltre che risultare ben rappresentato sul mercato italiano. L’uscita dal perimetro craft coincide con lo spartiacque temporale del dicembre 2014, quando viene annunciata le cessione del 30% delle quote societarie nelle mani del gruppo spagnolo Mahou-San Miguel. Apice, sotto un certo punto di vista, del processo di crescita dimensionale peraltro in corso fin dall’inizio dell’attività di questo birrificio del Michigan, la cui apertura risale al 1996, ad opera di due ex homebrewer, Mike Stevens e Dave Engbers. L’esordio si compie, per la precisione, con altra e diversa denominazione, quella di John Pannell Brewing Company, modificata l’anno dopo in Canal Street Brewing Company, strada lungo la quale, nell’Ottocento, si concentravano gli impianti di brassaggio. In seguito, stante il fatto che le prime etichette riportavano appunto foto d’epoca con la dicitura Founders (i fondatori), l’appellativo è stato adottato in via stabile come brand di commercializzazione (sebbene l’effettiva registrazione anagrafica sia ancora quella di Canal Street). Già alla metà del primo decennio di questo secolo la capacità produttiva dello stabilimento – aperto dal lunedì al sabato in orario 11-14 e la domenica dalle 15 alle 2 del mattino – aveva raggiunto i 400mila ettolitri e con gli ampliamenti del 2014 avrebbe superato il milione. Tra le referenze più rappresentative in gamma la Porter e la Curmudgeon Old Ale.

Informazioni e contatti

235 Grandville Ave SW, Grand Rapids, Michigan
001 (616) 776-1195
info@foundersbrewing.com
www.foundersbrewing.com