Ti sarà inviata una password tramite email.

Brouwerij Omer Vander Ghinste

Marchio legato (sebbene non in esclusiva: in gamma anche ricette convenzionali) alla produzione di Lambic dal profilo più easy e commerciale, quello della Vander Ghinste di Bellegem ricalca il cognome della famiglia proprietaria ininterrottamente in sella dall’avvio dell’attività, a fine XIX secolo. A porre la prima pietra, nel 1892, è il capostipite Remi, che acquisisce per il figlio, Omer Remi appunto, uno stabilimento operante già dal 1869 e in questa fase dedito alla preparazione di Oud Bruin; al patriarca seguiranno lo stesso Omer Remi (che nel 1934 lancia una Pils chiamata Bockor, nome in cui si fondevano il termine tedesco Bock e il francese Or), l’erede di quest’ultimo (e suo omonimo), i discendenti diretti di Omer Remi II (i fratelli Omer Remi III e Pierre), fino a giungere all’attuale nocchiero, Omer Jean. La svolta verso il Lambic  addomesticato avviene nel 1970, quando il già citato Omer III decide di aprire un rapporto con la Heyvaert di Asse, acquistandone i mosti per poi elaborarli mediante la maturazione in botte e quindi venderli sotto le insegne della propria compagnia: che dal 1977 assumerà la denominazione di Bockor. Passano quattro anni e la stessa Heyvaert chiude i battenti, inducendo la scuderia di Bellegem a fare da sé, provvedendo in sostanza a curare integralmente il ciclo di gestazione delle sue fermentazioni spontanee; e con questo regime si arriva al presente: al ripristino della denominazione Omer Vander Ghinste (nel 2014); e a un trend che vede lo stabilimento (attrezzato per visite) procedere su volumi annui pari mediamente a 42mila ettolitri.

Informazioni e contatti

Kwabrugstraat, 5, Bellegem
+3256235171
info@bockor.be
www.omervanderghinste.be