Ti sarà inviata una password tramite email.

Brasserie de l’Abbaye d’Aulne

La storia di questa realtà brassicola di lungo corso (l’avvio dell’impianto data al 1950) si svolge evidentemente all’ombra dell’omonima abbazia, la Abbaye d’Aulne. Dapprima comunità benedettina, diventerà cistercense nel 1147, dedicandosi alla preparazione di birra. L’impianto, chiusi i battenti nel 1849 passerà idealmente il proprio testimone solo nel secolo successivo, quando, nel 1950, si concesse ai laici di poter riprendere la tradizione del confezionamento di birra abbaziale. La  gamma viene da principio prodotta a Dinant, quindi a Couillet da parte della Bavery, quindi a Opwijk dalla De Smedt (divenuta poi Affligem) e a Saint-Amand-les-Eaux (in Francia) dal birrificio Amis Réunis. Oggi la compagnia erede di questa avventurosa storia, che ha assunto la denominazione Abbaye d’Aulne (dopo gli esordi, nel 1998, come Brasserie du Val de Sambre, fa base a Gosé, villaggio nel comune di Thuin e si avvale, dal 2000, della possibilità di utilizzare, per le lavorazioni, attrezzature direttamente installate tra le rovine dell’abbazia di Aulne, in particolare le cotte si svolgono nelle stalle risalenti al Settecento e appositamente risistemate. Nel catalogo della casa una tra le etichette più apprezzate è la potente Tripel da 9 gradi alcolici. 

Informazioni e contatti

rue Vandervelde 273, Gozée
+3271562073
contact@brasserieada.be
wwwabbayedaulne.com