Ti sarà inviata una password tramite email.

Wayan del birrificio Le Baladin

Wayan in lingua balinese significa “la prima nata” ed è il nome della primogenita di Teo Musso, sorella di Isaac (nome utilizzato per la blanche del Baladin). Ispirata alle saison belghe è stata la prima birra biologica italiana certificata (QC&I). Per produrla vengono utilizzati ben cinque cereali (orzo maltato, grano tenero, grano saraceno, farro, segale) e nove spezie.

Birra dal color dorato molto velato e dalla schiuma leggera e piuttosto evanescente. Gli ingredienti ci sono (tanti) e si sentono, regalando un naso generoso dal ricco e fresco bouchet, dove troviamo note fruttate soprattutto agrumate ma anche dolci come la pera, incalzate da sensazioni floreali, bergamotto, e ancora speziate come pepe e coriandolo. La Wayan a differenza delle tradizionali saison, nate nel XIX secolo per dissetare i contadini belgi, è una birra dal corpo pieno meno rustica e secca ma dalla speziatura più elegante e ammaliante. Sorso dopo sorso tende a rilasciare una dolcezza diffusa fortunatamente vivacizzata da una vena acida e da una aromaticità non eccessivamente persistente. Birra da inizio serata, da provare con crostacei e molluschi.

Wayan del birrificio Le Baladin

Fermentazione: Alta
Stile: Saison
Colore: Dorato
Gradi Alcolici: 5,8% vol.
Bicchiere: Calice a chiudere
Servizio: 8-10°C