Tripel del birrificio Canediguerra

 

Esercizio di stile condotto con perizia e solida cognizione di causa, la Tripel targata Canediguerra (Alessandria) ottempera con diligenza puntuale al dettato del disciplinare di genere.

Registrata su un tenore alcolico di 9 gradi e su un valore delle unità d’amaro in cui conteggio segna quota 36, la birra entra in scena con un caldo colore dorato (piuttosto carico nella tonalità), sottolineato da un aspetto pulito e rifinito da una folta torretta di schiuma bianca. In olfazione, ecco gli aromi che ti aspetti: frolla, frutta (banana, pera), spezie (vaniglia, pepe  bianco, mirto), fiori (sambuco su tutti).

Alla sorsata, l’altrettanto attesa combinazione di densità sensoriale e termicità etilica, a far da cornice per una condotta palatale abboccata in avvio, snella a centro corsa e asciutta in chiusura, evidenziando qui – grazie anche alla bollicina (disciplinatamente presente all’appello) – la buona venatura amaricante cui si è già fatto cenno. Rigorosa.

 

Tripel del birrificio Canediguerra

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: Tripel
Colore: dorato
Gradi alcolici: 9% vol.
Bicchiere: calice a chiudere
Servizio: 8-10 °C