Ti sarà inviata una password tramite email.

Birrificio Panta Rei

È davvero peculiare la genesi, la storia e la missione che accompagnano l’entrata in scena, nel 2016, del Panta Rei. Il teatro in cui si colloca la vicenda è quello di Canicattini Bagni, località (con status di comune) di circa 7mila abitanti nel Siracusano, la prima metà del cui toponimo deriva da una locuzione araba (Ayn-at-tin ovvero sorgente del fango), mentre la seconda, Bagni, indica non la presenza di una stazione termale, ma l’appartenenza del territorio ai marchesi Daniele, signori del feudo di Bagni.

Qui, nell’ambito delle attività sviluppate, fin dal 2003, da parte della cooperativa sociale L’Arcolaio (impegnata nel reinserimento sociolavorativo di ospiti della casa di detenzione di Siracusa; e nell’inclusione di rifugiati extracomunitari), Francesco Messina (ex homebrewer), affiancato da Francesco Macca, produce manovrando le leve di un impianto allestito in una grotta naturale e dotato di una sala cottura da 3.5 ettolitri (su singolo ciclo), per una prestazione media annua attorno ai 150. La gamma, sotto il profilo degli orientamenti tipologici, include e riflette suggestioni varie: da quelle della tradizione belga a quelle dei classici moderni del nuovomondismo.

Informazioni e contatti

Via del Seminario 7, Canicattini Bagni (SR)
0931413040
socialpantarei@hotmail.com
www.facebook.com/birrificiopantarei/