Bach Birrificio Agricolo Chiaraluce

Gioiello architettonico, nonché polo industriale di rilievo internazionale in particolare sui fronti degli elettrodomestici e della carta (elemento che qui è centrale anche sotto il profilo culturale: tanto da valere, dal 2013, l’elezione nel novero delle “Città creative dell’Unesco”), Fabriano, Comune di oltre 31mila abitanti in provincia di Ancona, ospita dal 2013 le attività del marchio Bach. Termine che, pur giocando con esso, non allude (almeno non direttamente) al cognome dell’ìmmortale compositore; ma che rappresenta una sigla: stante per “Birrificio Agricolo Chiaraluce”. Questo, sì, un effettivo cognome: quello del titolare Pierpaolo; il quale, diplomato al conservatorio (in contrabbasso: dunque la musica c’entra, in qualche modo) e al contempo avendo a disposizione terreni di famiglia su quali far crescere orzo per alimentare un ammostatore, decide di puntare su questa opzione. L’impianto – 10 ettolitri la sala cottura (su singolo ciclo di lavorazione) e 70 la prestazione media annua – produce referenze ispirate a fonti stilistiche varie: dalle tedesche alle belghe, dalle britanniche alle statunitensi.

Informazioni e contatti

Viale XIII Luglio 95 D/E, Fabriano (AN)
328-2716819
pierchiaraluce@hotmail.it
www.facebook.com/birrificioagricolochiaraluce