Ti sarà inviata una password tramite email.

Il Montante del birrificio Brewfist

Sempre più disinvoltamente attivo sul fronte delle basse fermentazioni, il marchio lombardo Brewfist (Codogno, Lodi) si cimenta con il tema stilistico delle Doppelbock, e lo fa con efficacia, a partire dalla scelta del nome e della grafica, ambedue in connessione con l’immaginario di ambito pugilistico. Interessante anche la decisione di attestarsi (quanto alla gradazione) al limite minimo della categoria, con un giudizioso 7.3%.

Ma attenzione, si tratta di un peso leggero che, anche in virtù della propria apparente esilità, colpisce invece con l’impeto di un medio massimo! In mescita il colore (da un grist bill di malti Pils e Monaco) è bruno, la trama ottica è pulita, la schiuma sostanziosa, fine, color nocciola; e gli aromi (figli anche di un single-hopping a base di Aurora) ricordano quelli di etichette madrine della tipologia, come calotta di dolce da forno, frutta secca e variazioni sul tema (mandorle, il loro croccante, amaretto), frutta disidratata (dattero e fico), caramello scuro, potpourri di fiori secchi. Sembrerebbe il preludio a una corporatura massiccia, al contrario, è l’agilità il carattere saliente della sorsata, che parte morbida, prosegue snella, chiude asciutta e, senza mai risultare stucchevole, volteggia colpendo da più direzioni. State attenti, perché prima di capirne la tattica, siete già al tappeto!

Il Montante del birrificio Brewfist

Nazione: Italia
Fermentazione: bassa
Stile: Doppelbock
Colore: bruno
Gradi alcolici: 7.3% vol.
Bicchiere: calice a chiudere, biconico
Temperatura di servizio: 9-10 °C