Ti sarà inviata una password tramite email.

Due birrifici italiani premiati all'European Beer Star

Il concorso birrario europeo più importante ed autorevole che si svolge ogni anno in Germania, l’European Beer Star, con 836 birre partecipanti provenenti da 30 nazioni diverse, si è tinto anche in questa edizione di azzurro. Dopo infatti il successo nel 2008 della VIS del Birrificio del Ducato, quest’anno ben due birrifici italiani hanno ottenuto medaglia: il Birrificio Italiano di Lurago Marinone (Como) e il Il Rienzbräu di Brunico (Bolzano).

 

Il Birrificio Italiano è uno tra i più noti e apprezzati produttori italiani, attivo fin dal 1996 anno di "nascita" del movimento artigianale. Ben due le medaglie, entrambe di bronzo, consegnate alla squadra del Birrificio Italiano, capeggiata dal birraio Agostino Arioli. La Tipopils, ha ottenuto il terzo gradino nella categoria “Keller Pils”, mentre la Bibock, nella categoria “German Style Pale and Amber Bock”. Un riconoscimento  che assume un valore ancora più importante se si considera che le categorie dove si sono distinte le due birre sono solitamente di dominio delle birrerie tedesche, produttrici storiche di pils e bock. Per celebrare questo importante riconoscimento, lunedì 11 gennaio, dalle ore 21 a chiusura, il Birrificio Italiano presso il proprio brewpub di Lurago Marinone (CO) offrirà il primo giro della serata, festeggiando così con i propri clienti un successo che inorgoglisce e da nuova forza e convinzione ad un birrificio da sempre attento alla qualità.

 

L’altro produttore italiano premiato è il Rienzbräu di Brunico, vincitore della medaglia d’argento nella categoria delle "Schwarz" con La Nera. Nonostante questo birrificio non sia conosciuto ai più, già nel 2008 si era distinto durante l’ultima edizione del premio Birra dell’Anno di Unionbirrai andando a conquistare un primo posto nella categoria dedicata alle birre a bassa fermentazione proprio con La Nera.

 

Non rimane allora che fare i complimenti ai due birrifici e sperare che i prodotti dei nostri microbirrifici continuino a far parlare di sé nelle grandi manifestazioni straniere.