Ti sarà inviata una password tramite email.

Birra al ristorante: Ora d’Aria di Firenze

Anche a Firenze, città restia al cambiamento, la birra comincia a comparire nelle carte dei ristoranti e, timidamente, anche tra i fornelli. Il più fulgido esempio fiorentino è sicuramente Ora D’Aria. Il locale si è recentemente spostato nella nota via de’ Georgofili, a due passi dagli Uffizi, in una sede che mantiene la sobria eleganza del passato ma che appare più calda, forse per l’ambiente più raccolto e per una splendida cucina a vista che permette al commensale di godere dello spettacolo culinario.

La birra artigianale continua ad essere  una certezza, protagonista anche tra i fornelli. Sbirciando in cucina può capitare di vedere mantecare un risotto con una blanche belga, ad esempio, oppure marinare una tartare di fassona con una ale artigianale italiana. Gesti che lo chef Marco Stabile accompagna ad altri più creativi che impongono alla birra una vera trasformazione alchemica. Vedere per credere la sorprendente pizza di gamberi con quenelle di pomodoro e burrata, dove la birra si materializza sotto forma di piramide di gelatina.

Una ventina invece le etichette da degustare nel bicchiere selezionate tra le migliori espressioni del panorama artigianale italiano come Birra del Borgo, Olmaia, Ducato, affiancate d’inverno da eccellenze belghe come Boelens e De Dolle. Una carta snella ma completa, che ben si adatta ad ogni tipo di abbinamento. Del resto il menu è vario e se a pranzo con le tapas, versioni mignon dei piatti in carta, ci si può divertire stappando le bottiglie più piccole, a cena, ordinando il Beer Tasting, ad ogni piatto viene abbinata una birra differente. Matrimoni azzeccati come quello tra la PVK del birrificio l’Olmaia e la panzanella di mare, versione estiva e rivisitata della tipica ricetta fiorentina, realizzata con un mix di alghe al posto dell’invernale cavolo nero. Non mancano le alternative per accompagnare anche il dessert, magari tradendo il passito con una elegante Xyauyù del Baladin servita opportunamente a bicchiere.

Due i menu degustazione: da 50 euro per quattro piatti, o da 70 per cinque piatti. Le tapas, versione ridotte dei piatti, sono presenti solo a pranzo e costano da 5 a 7 euro. Contenuti i ricarichi sulle birre, che tenendo conto del livello del ristorante, si assestano sui 15 euro per la bottiglia da 75cl.

Ora d’Aria

Via Dei Georgofili 11/R – 50124 Firenze
Tel:  055.2001699
email: prenotazioni@oradariaristorante.com
orario:  martedi al sabato pranzo e cena e lun solo cena
chiusura settimanale: domenica
Ferie: agosto